DIAMOCI UNA SCOSSA - INGEGNERI E ARCHITETTI SONO SCESI IN PIAZZA PER LA GIORNATA DELLA PREVENZIONE SISMICA

30/09/2018

Architetti e ingegneri sono scesi in piazza per la giornata della prevenzione sismica in un paese come il nostro ad alto rischio e dove è dunque prioritario mettere in sicurezza case e palazzi.

Quarantotto milioni di italiani (l'80% della popolazione) vivono in zone ad alto e medio rischio sismico. Ogni 4-5 anni siamo costretti ad affrontare le conseguenze di una scossa molto forte. Di recente, i terremoti che hanno colpito il centro Italia dal 24 agosto 2016 hanno prodotto da soli danni per 23 miliardi e mezzo di euro, eppure ogni volta continuiamo a lavorare solo sull'emergenza. Di prevenzione si parla sempre a ridosso di una catastrofe per poi dimenticarsene. Proprio per invertire questa tendenza che migliaia di ingegneri e architetti sono scesi in piazza oggi in tutta Italia a disposizione dei cittadini che intendono mettere in sicurezza la propria abitazione, per tutti coloro che - come dice l'iniziativa - vogliono darsi una scossa è possibile prenotare un sopralluogo gratuito a casa e successivamente usufruire del sisma bonus. In concreto i cittadini possono dare incarico a un professionista che produce un progetto di adeguamento/miglioramento del fabbricato raggiungendo un livello di classificazione sismica maggiore rispetto a quello precedente; in questo caso può avere un finanziamento in credito di imposta dal 50 fino all' 85% del costo dell' intervento, fino a un massimo di 96000 euro. I 4,5 miliardi annuali destinate a riparare i danni oltre a rendere più sicuri i cittadini serviranno ad incentivare gli stranieri intenzionati ad investire nel nostro Paese.

 

Fonte RAI - TGl - H. 20.00 (Ora: 20:18:40 Min: 1:54)

Ordini provinciali della Sicilia

Torna su